Poste: la differenza tra me e te

image

oggi voglio raccontarti un episodio che mi è capitato qualche giorno fa.

Capirai una cosa molto importante per NON FARTI FREGARE in futuro!

Mi trovavo a casa di un mio cliente: aveva alcuni risparmi e voleva sapere da me come poterli “far fruttare”

Mi raccontava, che qualche giorno prima, si era dovuto recare alle Poste, per via del del classico bollettino da pagare. Mentre la sportellista effettuava
l’ operazione, il mio cliente sfogliava una di quelle brochure che si trovano lì allo sportello.
In quel momento la sportellista inizia a bombardare della “bontà” di alcuni prodotti di risparmio e lo convince a parlarne in privato con l’ addetto alla vendita.
Il mio cliente, per non essere sgarbato, ma anche perché incuriosito, accetta di saperne di più.
Tuttavia, il prodotto presentatogli, aveva delle caratteristiche incompatibili con le esigenze richieste, perché nel caso specifico prevedeva un vincolo
del capitale investito per un periodo di 5 anni, mentre il mio cliente non voleva vincoli superiori ai 24 mesi.

Incurante di ascoltare le esigenze del mio cliente, ma soltanto di riuscire a convincerla della bontà del prodotto,
l’addetto vendita delle Poste continuava imperterrito con la solfa di un rendimento esagerato, di una sicurezza unica…

Perché ti sto raccontando l’esperienza del mio cliente?

E’ molto semplice:
Alle POSTE così come in BANCA
quando si tratta di gestione del risparmio, la priorità è che le soluzioni siano “sicure e vantaggiose” per le Poste, non certo per i clienti…

Tu mi dirai, parli così perché ormai Poste e banche vendono di tutto, e quindi ti fanno concorrenza…

Se visiti la pagina dei miei post
vedrai cosa ho pubblicato qualche giorno fa. Se te lo sei perso, ti lascio il link, e vedrai che ciò
che dico è solo la verità!

https://previdenzaprotezionerisparmio.wordpress.com/2015/11/02/poste-italiane-sono-troppe-le-pressioni-sui-dipendenti/

Il succo è : “quando l’impiegato alle Poste propone un prodotto, non pensa a cosa è nell’ interesse del cliente, ma alle pressioni che gli sta facendo il suo capo per raggiungere gli obiettivi di vendita”.

Io ho la FORTUNA di essere indipendente ed autonomo, non ho un capo che mi dice questo mese spingi questo prodotto, quest’ altro mese spingi quest’ altro!

Il mio obiettivo è risolvere il problema al mio cliente.
So per certo che se soddisferò al meglio le tue esigenze, domani ti rivolgerai ancora a me!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...